Vi ricordiamo che fino ad aprile 2018, è possibile presentare le domande per accedere ai contributi previsti per il settore autotrasporto, così come stabilito dai due decreti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 178 del 1 agosto u.s.).
Il primo Decreto, del 20 giugno 2017, recante “Modalità di erogazione delle risorse per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto per l’annualità 2017” stabilisce, in particolare, un limite di spesa pari a euro 35.950.177 per le erogazione di risorse finanziarie relative all’anno 2017 e la ripartizione fra le varie tipologie d’investimento. Tali risorse sono destinate ad incentivi a beneficio delle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, per il rinnovo e l’adeguamento tecnologico del parco veicolare, per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale, nonché per favorire iniziative di collaborazione e di aggregazione fra le imprese del settore.
Gli investimenti sono finanziabili esclusivamente se avviati dalla data di entrata in vigore del Decreto ed ultimati entro il 15 aprile 2018.
Il secondo Decreto del 17 luglio 2017 contenente, invece, le “disposizioni operative di attuazione delle misure incentivanti di cui al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 20 giugno 2017”, definisce la gestione dell’attività istruttoria, la modalità di presentazione delle domande di ammissione ai benefici, nonché le modalità di dimostrazione dei requisiti tecnici dei beni acquisiti.
Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate entro il 15 aprile 2018 esclusivamente in via telematica, sottoscritte con firma digitale dal rappresentante legale dell’impresa, o da un suo procuratore speciale del consorzio o della cooperativa richiedente, seguendo le specifiche modalità che sono pubblicate nel sito web del MIT nella sezione «autotrasporto merci» – «contributi ed incentivi». Il sistema elettronico rilascerà ricevuta comprovante l’avvenuta trasmissione della domanda a tutti gli effetti di legge.
Per tutti gli altri dettagli sui requisiti di ammissibilità e su predisposizione e invio delle domande vi rimandiamo alla consultazione del Decreto.

 

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il modulo e fornisci i tuoi dati per essere ricontattato da un consulente.