Tax Credit Riqualificazione per interventi di riqualificazione ed accessibilità delle strutture ricettive.

Soggetti beneficiari

Per struttura ricettiva ammessa al credito di imposta si intende:

1) la “struttura alberghiera” composta da non meno di sette camere per il pernottamento degli ospiti. Sono strutture alberghiere gli alberghi, i villaggi albergo, le residenze turistico-alberghiere, gli alberghi diffusi, nonche’ quelle individuate come tali dalle specifiche normative regionali.

2) la struttura che svolge attività agrituristica.

Tipologia di spese ammissibili

Sono considerate eleggibili le SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE:

a) ristrutturazione edilizia:

1) costruzione dei servizi igienici in ampliamento dei volumi di quelli esistenti;

2) demolizione e ricostruzione anche con modifica della sagoma ma nel rispetto della volumetria, con esclusione degli immobili soggetti a vincolo;

3) ripristino di edifici, o parti di essi, eventualmente crollati o demoliti, attraverso la loro ricostruzione, purche’ sia possibile accertarne la preesistente consistenza anche con modifica della sagoma;

4) modifica dei prospetti dell’edificio, effettuata, tra l’altro, con apertura di nuove porte esterne e finestre, o sostituzione dei prospetti preesistenti con altri aventi caratteristiche diverse materiali, finiture e colori;

5) realizzazione di balconi e logge;

6) recupero dei locali sottotetto, trasformazione di balconi in veranda;

7) sostituzione di serramenti esterni, da intendersi come chiusure apribili e assimilabili, quali porte, finestre e vetrine anche se non apribili, comprensive degli infissi, con altri aventi le stesse caratteristiche e non ammissibili ad altre agevolazioni fiscali;

8) sostituzione di serramenti interni (porte interne) con altri aventi caratteristiche migliorative rispetto a quelle esistenti (in termini di sicurezza, isolamento acustico);

9) installazione di nuova pavimentazione o sostituzione della preesistente con modifica della superficie e dei materiali, privilegiando materiali sostenibili provenienti da fonti rinnovabili, tra i quali il legno, anche con riferimento ai pontili galleggianti;

10) installazione o sostituzione di impianti di comunicazione ed allarme in caso di emergenza e di impianti di prevenzione incendi ai sensi della vigente normativa;

b) eliminazione delle barriere architettoniche:

1) sostituzione di finiture , il rifacimento o l’adeguamento di impianti tecnologici

2) interventi di natura edilizia piu’ rilevante, quali il rifacimento di scale ed ascensori, l’inserimento di rampe interne ed esterne agli edifici e di servoscala o piattaforme elevatrici;

3) realizzazione ex novo di impianti sanitari

4) sostituzione di serramenti interni  in concomitanza di interventi volti all’eliminazione delle barriere architettoniche;

5) installazione di sistemi domotici atti a controllare in remoto l’apertura e chiusura di infissi o schermature solari;

6) sistemi e tecnologie volte alla facilitazione della comunicazione ai fini dell’accessibilità;

c) Incremento dell’efficienza energetica:

1) installazione di impianti fotovoltaici,

2) installazione di schermature solari esterne

3) coibentazione degli immobili;

4) installazione di pannelli solari termici per produzione di acqua;

5) la realizzazione di impianti elettrici, termici e idraulici finalizzati alla riduzione del consumo energetico

d) Acquisto di mobili e componenti:

1) acquisto, rifacimento o sostituzione di cucine o di attrezzature professionali per la ristorazione;

2) acquisto di mobili e di complementi d’arredo da interno e da esterno,

3) acquisto di mobili fissi;

4) acquisto di pavimentazioni di sicurezza, arredi e strumentazioni per la convegnistica, attrezzature per parchi giochi e attrezzature sportive pertinenziali;

5) arredi e strumentazioni per la realizzazione di centri benessere ubicati all’interno delle strutture ricettive.

Le singole voci di spesa sono eleggibili, ciascuna, nella misura del 100%. L’importo totale delle spese eleggibili è, in ogni caso, limitato alla somma di € 307.692,30 per ciascuna impresa ricettiva, la quale, di conseguenza, potrà beneficiare di un credito d’imposta massimo complessivo pari a € 200.000.

Scadenza

La compilazione si può effettuare esclusivamente dalle ore 10:00 del 21 febbraio – alle ore 16:00 del 21 marzo 2019.

Click Day: le domande si possono inviare esclusivamente dalle ore 10:00 del 3 aprile – alle ore 16:00 del 4 aprile 2019.

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il modulo e fornisci i tuoi dati per essere ricontattato da un consulente.