CCIAA di Macerata. Bando Avvio di nuova impresa. Contributo a fondo perduto fino al 50% a sostegno di nuove attività.

Bando Avvio di nuova impresa. Contributo a fondo perduto promosso dalla CCIAA di Macerata a sostegno di nuove attività.

Area Geografica

Macerata e provincia

Scadenza

BANDO APERTO | Scadenza il 30/11/2018

Beneficiari

PMI, Micro Impresa

Settore

Artigianato, Commercio, Industria, Servizi/No Profit

Spese finanziate

Avvio attività / StartUp, Promozione/Export, Consulenze/Servizi

Agevolazione

Contributo a fondo perduto


Descrizione completa del bando

La Camera di Commercio di Macerata ha approvato il progetto “Avvio di Nuova Impresa”, al fine di ampliare il tessuto imprenditoriale provinciale e di promuovere la creazione di opportunità lavorative.

Con l’iniziativa “Avvio di Nuova Impresa” si intende concedere incentivi economici per sostenere l’avvio di nuove realtà economiche (imprese, studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa) anche a seguito degli eventi sismici del 24 agosto 2016 nell’ambito della provincia di Macerata.

Soggetti beneficiari

Saranno finanziate le nuove imprese, gli Studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa aventi sede legale e/o sede operativa nel territorio della provincia di Macerata.

Possono essere ammesse a contributo:

Le imprese (individuali, società di persone e società di capitali, cooperative) e studi professionali e liberi professionisti associati in forma di impresa:

Ricadenti nell’area del cratere sismico della provincia di Macerata, iscritte alla Camera di Commercio con relativa acquisizione della P.IVA dal 25.08.2016 e che abbiano presentato domanda per il bando regionale e siano rientrate nella graduatoria come istanze ammissibili ma non finanziabili oppure che non abbiano presentato domanda per il bando regionale;
Non ricadenti nell’area del cratere sismico della provincia di Macerata iscritte alla Camera di Commercio con relativa acquisizione della P.IVA dal 14.02.2018 e che abbiano presentato domanda per il bando regionale e siano rientrate nella graduatoria come istanze ammissibili ma non finanziabili oppure che non abbiano presentato domanda per il bando regionale;
che abbiano sede legale e/o unità locale nella provincia di Macerata;
che risultino essere micro, piccole o medie imprese;
di cui siano soci esclusivamente persone fisiche;
l’impresa deve essere avviata entro il 31 ottobre 2018.

Tipologia di spese ammissibili

1) Spese di costituzione (onorario notarile, comprensivo di IVA, se non recuperabile; assicurazioni per la copertura di rischi inerenti l’utilizzo di risorse umane e strumentali impiegate nel progetto di impresa);

2) spese relative alle consulenze tecniche (consulenza fiscale, gestionale e marketing);

3) spese per la frequenza di attività formative collettive o individuali dei soggetti coinvolti;

4) spese per l’acquisto di attrezzature e beni mobili (compreso l’acquisto di attrezzature e beni mobili usati);

5) spese pubblicitarie;

6) spese per l’acquisto di hardware e di software (finalizzati all’informatizzazione ed all’allacciamento a reti informatiche);

7) spese per l’acquisto di brevetti o licenze d’uso.

Entità e forma dell’agevolazione

Nel progetto sono elencate le spese e i relativi costi (al netto d’IVA e di qualsiasi onere accessorio) per le quali si chiede il contributo.

I contributi sono concessi per un valore minimo delle spese pari a euro 5.000,00;
per le imprese dell’area del cratere come sopra individuate che intendano riaprire dopo il sisma il valore minimo è pari ad euro 4.000,00.
I contributi sono concessi per un valore massimo di euro 15.000,00, per le imprese delle aree del cratere come sopra individuate il valore massimo è fissato in euro 16.000,00.
I contributi sono concessi per un valore massimo del 50% dei costi sostenuti;

Scadenza

30 novembre 2018

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il modulo e fornisci i tuoi dati per essere ricontattato da un consulente.