Bando SOSTEGNO ALLE IMPRESE. Finanziamento a tasso agevolato ad imprese costituende con difficoltà di accesso al credito.

Area Geografica:

Abruzzo

Scadenza:

3 dicembre 2018

Beneficiari:

Micro Impresa

Settore:

Agroindustria/Agroalimentare, Artigianato, Commercio, Cultura, Industria, Servizi/No Profit, Turismo

Spese finanziate:

Attrezzature e macchinari, Avvio attività / StartUp, Opere edili e impianti, Consulenze/Servizi

Agevolazione:

Finanziamento a tasso agevolato

Dotazione Finanziaria:

€ 9.000.000

 

Descrizione completa del bando

L’Avviso SOSTEGNO ALLE IMPRESE risponde alla duplice necessità di concedere finanziamenti a tasso agevolato a imprese costituende, con difficoltà di accesso al credito, per l’attribuzione di risorse finanziarie necessarie alla nascita e avviamento di una iniziativa imprenditoriale nonché sostenere imprese esistenti, che presentino le medesime difficoltà di accesso al credito, garantendone la sostenibilità e la crescita, affinché possano ulteriormente affermarsi e consolidarsi sul proprio mercato di riferimento.

L’Avviso SOSTEGNO ALLE IMPRESE si divide a tale fine in due specifiche misure:

  • MISURA A. MICRO.NEWCO Per il finanziamento di imprese costituende con microcrediti da €5.000 a €25.000
  • MISURA B. CRESCITA PIU’ Per il finanziamento del capitale circolante e degli investimenti produttivi delle PMI. La misura è destinata a sostenere le piccole e medie imprese operanti in Abruzzo al fine di contrastare la scarsa liquidità del sistema, finanziando da un lato il fabbisogno di capitale circolante per consentire il riequilibrio finanziario, dall’altro investimenti produttivi.

Soggetti beneficiari

MISURA A. MICRO.NEWCO:

I finanziamenti saranno concessi a favore di iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo, supportate da adeguata progettualità presentate da Soggetti che si trovino in difficoltà ad accedere ai canali tradizionali del credito di seguito specificati:

  • Microimprese, che assumono la forma giuridica di ditta individuale, di società di persone, società cooperative;
  • Lavoratori autonomi o liberi professionisti.

MISURA B. CRESCITA PIU’:

I finanziamenti saranno concessi a favore di imprese costituite e già attive.

L’Avviso si rivolge a:

– microimprese, che assumono la forma giuridica di ditta individuale, di società di persone, società cooperative.

Tipologia di spese ammissibili

Per la MISURA A. MICRO.NEWCO sono ammissibili le seguenti spese:

  • le spese di funzionamento e di gestione (a titolo indicativo ma non esaustivo si riportano le seguenti voci: utente, affitti,materie prime, scorte di magazzino) fino al limite del 20% del finanziamento concesso;
  • le spese per investimenti fissi, limitatamente a macchinari, impianti, software, attrezzature generiche, nuovi di fabbrica necessari allo svolgimento dell’attività descritta nel progetto, determinanti per il ciclo produttivo e per il valore della produzione e/o essenziali per la realizzazione del progetto;
  • le opere murarie per adeguamento e messa a norma dei locali, direttamente connessi all’attività; d. il costo del personale imputato al progetto, nella misura massima del 20% del finanziamento concesso;
  • le spese per consulenze specialistiche inerenti il programma proposto. Tali spese dovranno assumere il carattere di straordinarietà rispetto ad usuali attività consulenziali prestate da terzi a favore del soggetto beneficiario. A titolo esaustivo si richiamano fra le spese ammissibili all’interno di tale macrovoce:
  • consulenza direzionale ed organizzativa;
  • consulenza tecnico-scientifica;
  • consulenza informatica, ovvero consulenza nel campo informatico ( ad esempio: studi di fattibilità, assistenza tecnica, conduzione e gestione sistemi, gestione della sicurezza, acquisizione dati, assistenza on-site, ecc) tenendo conto che non rientrano in tale voce, perché allocabili fra le spese di funzionamento, le attività prestate da terzi per interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria sul software e sull’hardware di proprietà;
  • consulenza prestata da soggetti terzi in ambito di accompagnamento all’ottenimento di specifiche certificazioni di prodotto e/o di processo. Le spese per consulenze specialistiche non risultano sottoposte a limiti di incidenza rispetto alla valorizzazione globale del finanziamento.
  • Le spese per la consulenza finalizzata alla predisposizione della domanda di finanziamento a valere su predetto Avviso nella misura non superiore all’1% del finanziamento concesso.
  • L’acquisto di autovetture/automezzi è ammissibile limitatamente ai mezzi dedicati, indispensabili per l’attività d’impresa, al suo ciclo produttivo e di vendita

Per la MISURA B. CRESCITAPIU’ sono ammissibili gli interventi finalizzati a:

a) contrastare la scarsa liquidità delle imprese del territorio consentendone il riequilibrio finanziario attraverso una specifica linea di attività: INTERVENTO 1. FINANZIAMENTO CIRCOLANTE:

Sono ammissibili finanziamenti relativi a:

– acquisto di materie prime, semilavorati, prodotti finiti, consulenze specialistiche, materiali, impianti e attrezzature, opere murarie per adeguamento e messa a norma, spese di funzionamento e gestione, nella misura percentuale non inferiore al 50% delle spese indicate nel piano finanziario;

– debiti/anticipi di crediti commerciali previa indicazione puntuale, in fase di candidatura, dell’elenco delle fatture a debito e/o a credito.

b) Promuovere investimenti produttivi: INTERVENTO 2. INVESTIMENTI PRODUTTIVI

Sono ammissibili gli investimenti finalizzati all’ampliamento, alla ristrutturazione, alla riconversione, alla riqualificazione, alla riattivazione ed all’ammodernamento produttivo delle imprese ovvero della sede operativa delle stesse.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse finanziarie ammontano a € 9.000.000 così distribuite:

  • € 4.500.000 (MISURA A. MICRO.NEWCO);
  • € 4.500.000 (MISURA B. CRESCITA PIU’) di cui il 70% pari a 3.150.000€ destinati all’intervento INVESTIMENTI PRODUTTIVI; il 30% pari a €1.350.000 destinati all’intervento FINANZIAMENTO CIRCOLANTE.

Per la MISURA A MICRO.NEWCO: la concessione di finanziamenti a titolo di prestito di importo compreso tra €5.000 e €25.000. ll mutuo chirografario ha le seguenti caratteristiche:

  • Durata: 68 mesi, incluso preammortamento di 8 mesi;
  • Spese di istruttoria: 0
  • Preammortamento: 8 mesi;
  • Tasso: fisso, pari all’1% annuo;
  • Rimborso: rate costanti mensili posticipate

Ogni destinatario potrà essere finanziato una sola volta.

Il finanziamento copre il 100% delle spese del progetto, nel rispetto dei massimali previsti.

Le entità del prestito sono:

  • per le persone fisiche (ditte individuali, lavoratori autonomi, liberi professionisti) l’importo minimo è stanziato a €5.000 e l’importo massimo a €10.000;
  • per le persone giuridiche (società di persone e società cooperative)l’importo minimoè stanzianto a €10.000 e l’importo massimo a €25.000.

Per la MISURA B. CRESCITA PIU’: i finanziamenti hanno la forma tecnica di mutui chirografari che ha le seguenti caratteristiche:

– Durata: 68 mesi, incluso preammortamento di 8 mesi;

  • Spese di istruttoria: 0
  • Preammortamento: 8 mesi;
  • Tasso: fisso, pari all’1% annuo;
  • Rimborso: rate costanti mensili posticipate.

Ogni destinatario potrà essere finanziato una sola volta.

Il finanziamento copre il 100% delle spese del progetto, nel rispetto dei massimali previsti.

Le entità del finanziamento sono:

  • per le ditte individuali l’importo minimo è 5.000 euro e l’importo massimoè €15.000 euro;
  • per le società di persone, società cooperative l’importo minimo è €15.000 e l’importo massimo è €30.000.

Scadenza

Per entrambe le Misure le domande di sostegno devono essere presentate dal 3 dicembre 2018 al 18 dicembre 2018.

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il modulo e fornisci i tuoi dati per essere ricontattato da un consulente.